Archivio di stato


Archivio di stato



“Archivio di stato”

Tracce, segni del passaggio di uomini sconosciuti

Su antichi documenti, conservati nell'Archivio di Stato, mi sono lasciato colpire da segni che portano il sapore della traccia umana e della sua emotività: impronte digitali ed organiche di persone che non ci sono più, macchie involontarie di inchiostro, errori di scrittura, ecc… ho poi isolato dal contesto il segno e ho prodotto l’immagine.

Il lavoro raccoglie queste tracce (vecchi fogli matricolari, atti notarili, atti di nascita): dove sono queste persone? cosa hanno pensato quando è caduta la goccia di inchiostro? quale emozione hanno provato nel corrompere una scrittura elegante?

I segni dialogano con le linee dei fogli protocollo, la fotografia diventa geometrica, astratta, in un'immagine con pochi o nessun punto di riferimento, di contatto con la realtà del foglio come oggi rimane indefinita l'immagine dell'uomo il cui sguardo è caduto sulla goccia di inchiostro sfuggita alla penna.

“Archivio di stato” è un confronto con documenti risalenti agli anni tra il 1600 e il 1800 (come per esempio i libri Tribunale di Alessandria 1930, Notai del Monferrato ‘800, Ruoli matricolari ‘800,Registro Ecclesiastico ‘700 ) conservati nell’archivio di Stato di Alessandria.

In questa selezione le immagini in cui il segno si mostra più forte, pulito ed essenziale.

EN

"State Archives

Traces, signs of the passage of unknown men

On old documents, kept in the State Archives, I was struck by signs that bear the flavour of the human trace and its emotionality: fingerprints and organic traces of people who no longer exist, involuntary ink stains, writing mistakes, etc... I then isolated the sign from its context and produced the image.

The work collects these traces (old matriculation sheets, notarial deeds, birth certificates): where are these people? What did they think when the drop of ink fell? What emotion did they feel when they corrupted an elegant piece of writing?

The signs dialogue with the lines of the protocol sheets, the photograph becomes geometric, abstract, in an image with few or no points of reference, of contact with the reality of the sheet, just as the image of the man whose gaze fell on the drop of ink that escaped the pen remains undefined today.

"Archivio di Stato" is a comparison with documents dating back to the years between 1600 and 1800 (such as, for example, the books of the Court of Alessandria 1930, Notaries of Monferrato 1800, Registers of Matriculation 1800, Ecclesiastical Register 1700) kept in the State Archives of Alessandria.

In this selection the images in which the sign is stronger, cleaner and more essential.

Anno: 2021
Foto totali n°: 10
Formato cm: 19x19
Edizione: 1 di 4
Stampa: getto inchiostro
Supporto: carta cotone
Note: