Bicocca 2005: un polo universitario in embrione, a Milano.


Bicocca 2005: un polo universitario in embrione, a Milano.



La periferia suscita in me un interesse particolare perché riflette, attraverso i mutamenti degli spazi, i cambiamenti della società, talvolta radicali.
Sede di stabilimenti industriali come Pirelli, dai primi del Novecento, e simbolo dell’industrializzazione lombarda fino agli anni Novanta, la Bicocca è annessa a Milano dal 1923. La progressiva delocalizzazione delle fabbriche ha favorito l’insediamento dell’attuale Polo Universitario intorno al quale si sono sviluppati quartieri residenziali e commerciali.
Questa serie di scatti risale al 2005, periodo in cui i primi insediamenti abitativi in prossimità della neonata Università soffrivano dell’assenza di attività commerciali e di servizi all’interno dell’area.
Sorpresa dalla staticità del luogo, il mio sguardo si è posato sulle impalcature immobili che rivestivano gli edifici in costruzione, embrioni di abitazioni affacciate su strade deserte che qualche raro nucleo familiare aveva prematuramente occupato.
Mi ha colpito il senso di abbandono dell’intera zona che mi è subito apparsa come una “città fantasma”, “morta” ancora prima di nascere. Ho cercato di immortalare la metamorfosi, soffermandomi sugli aspetti di provvisorietà che immobili e strade sfoggiavano, suscitando in me una sensazione di vuoto ma anche di promessa.
Le immagini che propongo come testimonianza della trasformazione, sono catturate attraverso la fotografia analogica, poco prima di passare alla digitale.

Anno: 2005
Foto totali n°: 10
Formato cm: cm. 30,5x40x0,2 e cm. 40x30,5x0,2
Edizione: 3 esemplari + 2AP
Stampa: sviluppo da negativo
Supporto: carta fotografica
Note: