Cattedrali


Cattedrali



Il progetto è ispirato al libro dell’antropologo Marc Augè “Non Luoghi, Introduzione a una antropologia della surmodernità”: una ricerca sul rapporto tra questi spazi della globalizzazione, privi di identità storica o antropologica, e le persone che li transitano.
I non luoghi sono spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare in relazione, sospinti dal desiderio frenetico di consumare, o dal transito veloce verso altra meta. Centri commerciali, aeroporti, autostrade, spazi in cui nulla è lasciato al caso, per offrire la massima efficienza tecnologica.
Luoghi in cui si rispecchia la nostra epoca, caratterizzata da individualismo, dalla perdita di radici individuali e comunitarie, per continuare a esistere solo come cliente o fruitore. Una massa, priva di volto.
Lo spiazzo davanti al centro commerciale di queste foto, sostituisce i luoghi di ritrovo e della socialità. Cattedrali, perché come nuovi templi dedicati al culto del consumo, a loro demandiamo ogni aspirazione alla felicità, ogni difesa dalle paure. Luoghi in cui lentamente perdiamo ogni caratteristica di umanità: non più persone, ma consumatori. Fantasmi sradicati, simulacri di ciò che eravamo.

EN

The project is inspired by the book by the anthropologist Marc Augè "Non Places, Introduction to an anthropology of supermodernity": a research on the relationship between these spaces of globalization, devoid of historical or anthropological identity, and the people who pass through them.
Non-places are spaces in which millions of individualities cross each other without entering into a relationship, driven by the frenetic desire to consume, or by the rapid transit towards another goal. Shopping centers, airports, highways, spaces where nothing is left to chance, to offer maximum technological efficiency.
Places that reflect our age, characterized by individualism, by the loss of individual and community roots, to continue existing only as a customer or user. A mass, without a face.
The open space in front of the shopping center in these photos replaces meeting places and socializing places. Cathedrals, because like new temples dedicated to the cult of consumption, we entrust them with every aspiration to happiness, every defense from fear. Places where we slowly lose every characteristic of humanity: no longer people, but consumers. Uprooted ghosts, simulacra of what we were.

Anno: 2019
Foto totali n°: 10
Formato cm: vari
Edizione: 7
Stampa: procedimenti vari
Supporto: supporti vari
Note: