Cuba




Scatti di un viaggio a Cuba nel febbraio del 2018.
Dopo i primi giorni da turista immerso nel centro caotico dell’Havana Vieja, luogo dove per necessità desiderano venderti di tutto, perché è quello di cui vivono, ho notato che spostandomi di qualche centinaio di metri dal centro turistico verso zone più periferiche il contesto cambiava radicalmente: niente più turisti in massa, la gente del posto viveva ordinariamente la propria routine quotidiana ed io potevo tranquillamente fermarmi per trovare l’inquadratura ideale, a volte anche per più di mezzora. Così ho proseguito il mio viaggio verso le altre città di Cuba, sempre con l’intento di fotografare scene di vita normali ed ordinarie. Un viaggio alla scoperta di colori, dove la quotidianità della gente si fonde in un’atmosfera che ti lascia il segno, ma che nel profondo cela una solitudine interiore. Gli occhi che vedono Cuba svelano questo sentimento umano, una solitudine che genera vita e bellezza e che racconta storie di persone che vivono la propria dimensione. Scoprire Cuba rappresenta un viaggio dentro se stessi, fatto di emozioni e sensazioni, allegria e riflessione.
Ha scritto Silvio Benedetto sulle fotografie:
“Inquadrature urbane frontali, volutamente bidimensionali, terse e pulitissime, non eclatanti, dense di un curioso apparente timido distacco emotivo, come quello delle persone sempre lontane inserite nel contesto. Non ritratti.”.

EN

Shots of a trip to Cuba in February 2018.
After the first days as a tourist immersed in the chaotic center of Havana Vieja, a place where out of necessity they want to sell you everything, because that's what they live on, I noticed that moving a few hundred meters from the tourist center to more peripheral areas the context changed radically: no more tourists in masses, the locals routinely lived their daily routine and I could easily stop to find the ideal shot, sometimes even for more than half an hour. So I continued my journey to the other cities of Cuba, always with the aim of photographing scenes of normal and ordinary life. A journey to discover colors, where people's everyday life blends into an atmosphere that leaves its mark on you, but which conceals an inner loneliness deep down. The eyes that see Cuba reveal this human feeling, a loneliness that generates life and beauty and that tells stories of people who live their own dimension. Discovering Cuba represents a journey within oneself, made up of emotions and sensations, joy and reflection.
Silvio Benedetto wrote about the photographs:
“Frontal urban shots, deliberately two-dimensional, terse and very clean, not striking, full of a curious apparent shy emotional detachment, like that of people who are always far away inserted in the context. Not portraits. ".

Anno: 2018
Foto totali n°: 33
Formato cm: 70x50
Edizione: 1 di 5
Stampa: lambda
Supporto: carta fotografica
Note: