Ignari totius corporis


Ignari totius corporis



«Tutto ciò che accade nell’infanzia precipita nel fondo buio del corpo e riaffiora in un punto cieco a te invisibile e da lì muove i tuoi fili: come un doppio disegnato nella carne diventa comportamento, gesto. È la parte di te che non vedi quella che ti individua e ti determina. Se però ora ruoti su te stesso e ti sovrapponi, puoi dare forma alla tua eclissi. Allora quell’immagine può essere portata di fronte e trasformata in un oggetto visibile. Dandole una forma la trasformi in un animale, un monile, uno stemma, un passatempo o un gioco e te la poni davanti così da poterla guardare e onorare, dandole la dignità che merita».

Il progetto, viaggio immaginario nelle memorie inconscie del corpo, raccoglie le immagini degli oggetti prodotti a partire dalla fotografia di una cicatrice sulla mia schiena, ricordo fisico di un’operazione subita nell’infanzia. Comprende una serie di figure biomorfe tracciate a china su lucido; un’elaborazione digitale tridimensionale; una scultura in resina di 15 cm con stampa DLP a fotopolimeri, una scultuura gonfiabile in pvc satinato di circa 2,5 metri di lunghezza; due sculture interattive da tavolo, una scultura-peluche, un timbro a inchiostro UV, uno stemma araldico, un cuscino, carte zodiacali con nuove costellazioni.

IL DUMMY
https://www.giorgiobarbetta.com/ignari-totius-corporis

L’INSTALLAZIONE A CHIPPENDALE STUDIO
https://www.giorgiobarbetta.com/ignari-totius-corporis-exhibit

EN

«Everything that happens in childhood falls into the dark depths of the body and resurfaces in a blind spot invisible to you and from there it moves your threads: like a double drawn in the flesh it becomes behavior, gesture. It is the part of you that you don't see that identifies and determines you. But if you now rotate on yourself and overlap yourself, you can shape your eclipse. Then that image can be brought to the front and transformed into a visible object. By giving it a shape, you transform it into an animal, a necklace, a coat of arms, a pastime or a game and you place it in front of you so that you can look at it and honor it, giving it the dignity it deserves».

The project, an imaginary journey into the unconscious memories of the body, collects images of the objects produced starting from the photograph of a scar on my back, a physical reminder of an operation undergone in childhood. It includes a series of biomorphic figures drawn in ink on transparency; a 3D digital processing; a 15 cm resin sculpture with photopolymer DLP printing, an inflatable sculpture in satin PVC about 2.5 meters long; two interactive tabletop sculptures, a plush sculpture, a UV ink stamp, a heraldic crest, a cushion, zodiac cards with new constellations.

THE PHOTOBOOK
https://www.giorgiobarbetta.com/ignari-totius-corporis

INSTALLATION IN CHIPPENDALE STUDIO
https://www.giorgiobarbetta.com/ignari-totius-corporis-exhibit

Anno: 2021
Foto totali n°: 50
Formato cm: 18,5X26,5
Edizione: 30
Stampa: procedimenti vari
Supporto: supporti vari
Note: