Prima luna dopo il big bang


Prima luna dopo il big bang



Nel produrre immagini si creano intenzioni, indagini su qualsiasi aspetto della vita e della sua rappresentazione. L’immagine che si realizza in camera oscura è una metamorfosi che sfida le convenzioni del visibile riproducendo elementi apparentemente irriconoscibili che stanno fra scienza e poesia. Sguardi infiniti attraversano lo spazio e il tempo, evocano il macro o il microcosmo, indagano sull’origine e la fine dell’universo attraverso lo spazio di uno sguardo.

Anno: 2019
Foto totali n°: 7
Formato cm: 24x19
Edizione: unica
Stampa: sviluppo da negativo
Supporto: carta fotografica
Note: