Alice Pedroletti

Milano, 1978


Alice Pedroletti è artista e fotografa. Il mezzo fotografico, e tutto ciò che deriva dall'azione del fotografare, è al centro della sua indagine, mettendo in relazione scultura e fotografia, con diverse espressioni finali, sempre riguardanti la problematica della temporalità e della fragilità di entrambe le discipline e di cosa è “matrice” nella relazione tra le due. I lavori trattano la relazione tra la memoria personale e quella collettiva dei luoghi o delle comunità, il tempo e lo spazio architettonico, spesso inteso come monumento e lo studio etimologico e semantico delle parole che accompagnano il fare. L’archiviazione come pratica artistica e come strumento di relazione con il pubblico, sono spesso strumenti di ricerca. Negli ultimi  anni  ha  partecipato a numerose mostre collettive, premi e residenze artistiche in Italia e all'estero, prevalentemente con progetti fotografici, ma anche con lavori scultorei e installativi. Tra queste: Hyperimaging! Images in and out our screens (International PhotographyBiennialExhibitionGjon Mili, Galleria Nazione del Kosovo, Pristina) e MOSTYN Open 19 (Mostyn, Llandudno – UK) a cura di Alfredo Cramerotti, 6° Premio Francesco Fabbri a cura di Carlo Sala (Fondazione Francesco Fabbri), LXVII Premio Michetti a cura di Luciano Caramel (Menzione Speciale di Grazia Varisco, Franco Marrocco, Agostino Ferrari), Up-Youth: youngartistsexperimentfields a cura di WangYi (Time Art Museum, Pechino), ALTERNATIVE NOMADI (Mediterranea 16) e Mediterranea16 Young Artists Biennial a cura di Alessandro Castiglioni, FRIGIDO. Vita di un archivio a cura di Cristina Baldacci (Frigoriferi Milanesi). Il suo lavoro è stato presentato in occasione di diversi talks a Fotografia Europea, al PAV di Torino e al Museo del '900 e dal 2015 porta avanti ATRII Archivio Aperto, che raccoglie progetti di artisti che indagano la tematica dell’atrio come spazio espositivo, relazionale e architettonico, ipotizzando opere d’arte destinate agli atrii dei palazzi. Il progetto è conservato presso la Cittadella degli Archivi di Milano, fa parte di The Independent a cura del MAXXI. Alice è nata e cresciuta a Milano. Ha lavorato come fotografa commerciale per più di quindici anni in ambito editoriale e corporate, occupandosi di musica, design, reportage e comunicazione. Ha insegnato per quattro anni presso lo IED di Milano e ha collaborato con importanti testate giornalistiche e agenzie pubblicitarie.


Non disponibile