Letterio Fazzari

Santa Teresa di Riva (ME), 1943


Messinese di origine, vivo a Roma ormai da molto anni. Fotografo da sempre anche mi ci dedico in modo continuativo da circa 10 anni.
Uso la fotografia come strumento di esplorazione fra micro e macro, fra punto e linea, fra forma e colore. Scatto cercando di valorizzare l'istinto, l'intuizione, l'immaginazione più che le idee o le convinzioni.
Il mio riferimento culturale principale è la pittura astratta. Amo particolarmente Rothko, Mondrian, Kandisky ed anche Hopper e Turner.
Mi interessa l'architettura perché concentrandomi sui dettagli e sulle sovrapposizioni di geometrie posso cercare la semplicità e la sintesi che ricerco anche nei materiali come il legno, l'acciaio o nei riflessi dell'acqua.
Qualche volta mi dedico anche ad altri generi di fotografia avendo come riferimenti Kertesz, Rodchenko, Alex Webb e Franco Fontana.
Vorrei citare infine la frase di Pablo Picasso che diceva "io dipingo quello che trovo non quello che cerco".


Non disponibile