Matteo Cervone

Milano (MI), 1966


Sono nato nel 1966 a Milano. Il rapporto travagliato tra i miei genitori ha caratterizzato la mia infanzia. Presto sono diventato economicamente indipendente e sono andato via di casa: da ragazzo ho fatto il muratore, il piastrellista, l'elettricista. Ho vissuto in Olanda e in Italia. Ho seguito diversi percorsi di autosviluppo volti ad esplorare i miei sentimenti e desideri profondi.
Dopo aver terminato i miei studi, ho lavorato in diverse aziende multinazionali per oltre 25 anni. Sono specializzato nei comportamenti organizzativi. Una carriera impegnativa, ma ricca di relazioni interpersonali.
In questi anni ho dedicato una seconda anima all'arte visiva, una passione giovanile, il mio sogno nel cassetto. Nel 2008 ho avuto il mio primo studio di posa.
Quando scatto, la mia attenzione si concentra sulle persone, che sono il mio soggetto principale. È un momento di relazione. Si inizia prima, conoscendosi, acquisendo fiducia reciproca, capendo cosa si vuole comunicare dell'altra persona, ma anche di sé stessi.
Nel 2018 l'azienda dove lavoravo ha ristrutturato i propri costi rinunciando al 10% del personale. Un taglio doloroso ma necessario. Per me è stata l'occasione per fare il salto e seguire il mio progetto artistico.
Oggi nei miei lavori esprimo tutte le sensazioni e i significati del mio percorso. Da un lato è la realizzazione di un sogno tangibile. Dall'altro ribadisco la via della ricerca psicologica condotta in quasi 30 anni, con un messaggio di liberazione e fiducia


EN

I was born in 1966 in Milan. The troubled relationship between my parents characterized my childhood. Soon I became economically independent and I left home: I was a bricklayer, tiler, electrician. I lived in the Netherlands and in Italy.
I have always thought that problems should be faced. I have found an important comfort in working on myself. I followed several self-development paths aimed at exploring my deep feelings and desires.
After finishing my studies, I worked in various multinational companies for over 25 years. I am specialized in the organizational behavior. A demanding career, but very rich in interpersonal relationships.
In these years I have dedicated a second soul to visual art, a youthful passion, my dream in the drawer. In 2008 I got my first studio with a decent meter for my lights (part of me will always remain an electrician!).
When I shoot, my attention is focused on people, who are my main subject. It is a moment of relationship. It starts earlier, getting to know eachother, acquiring mutual trust, understanding what you want to communicate about the other person, but also about yourself.
In 2018 the company where I work fired 10% of us. I took the opportunity to follow my dream.
Today in my artistic projects I express all the sensations and meanings of my path. On the one hand it is the realization of a tangible dream. On the other, I reiterate the path of psychological research conducted in almost 30 years, with a message of release and trust.

Nome d’arte: Photòr
Non disponibile