Pantaleo Musarò

Galatina (LE), 1960


Artista poliedrico, compie i suoi primi passi nell’ambito della pittura figurativa che poi abbandona in nome dell’astrattismo. Successivamente amplia la sua sperimentazione mediante l’utilizzo di materiali eterogenei dando così vita ad opere che dal materico approdano alla pratica installativa. Seguono poi anni di intenso lavoro che aprono la strada ad importanti collaborazioni: lavora come scenografo per la produzione
italo-tedesca del film “Solino”, tra il 1998 e il 2000 partecipa alla realizzazione delle fiere d’arte contemporanea “Artistika” e “Since 2003”, in Puglia. La sua attività incessante e la continua sperimentazione di mezzi
e materiali lo vedono impegnato nell’elaborazione di opere che si inseriscono nel contesto dell’arte informale e gestuale dei primi anni ottanta e poi verso la scultura e l’installazione, fino a giungere alle sue più recenti sperimentazioni di videoart e alla fotografia, dalla quale viene sedotto e con la quale mantiene un costante e parallelo rapporto artistico sperimentale.
L’impegno artistico di Musarò si fonda su tematiche chiave quali quelle sociali ed antropologiche, alle quali si aggiunge la necessità dell’artista di indagare quello che si potrebbe definire come l’aspetto psicologico e umano dei personaggi che ritrae ed interpreta, tutto questo sempre all’insegna della ricerca e


EN

A multifaceted artist, he takes his first steps in the field of painting
figurative which he then abandons in name
of abstractionism. Later he expands his experimentation
through the use of heterogeneous materials
thus giving life to works that lead from material to practice
installation.
Then followed years of intense work that paved the way for important ones
collaborations: works as a set designer for the production
Italian-German of the film "Solino", between 1998 and 2000 participates
the realization of the "Artistika" contemporary art fairs e
"Since 2003", in Puglia.
His incessant activity and continuous experimentation with means
and materials see him engaged in the development of works
that fit into the context of the informal and gestural art of
early eighties and then towards sculpture and installation, up to
to reach his most recent videoart experiments and to
photograph, by which he is seduced and with which he keeps a
constant and parallel experimental artistic relationship.
Musarò's artistic commitment is based on key themes
such as the social and anthropological ones, to which the
need of the artist to investigate what could be defined
like the psychological and human aspect of the characters he portrays
and interprets all this always in the name of research and
continuous experimentation of the technique between analog and dig

Anno
Titolo
Città
Nazione
a cura di
Categoria
Anno: 2020
Titolo: Dysforia
Città: Galatina
Nazione: Italia
Curatore: Pantaleo Musarò
Tipo: Collettiva